Doveri degli obiettori

I giovani ammessi a prestare servizio sostitutivo civile debbono:
– presentarsi in servizio nel giorno stabilito dal provvedimento di assegnazione;
– comunicare alla sede dell’Ente di assegnazione, che ne darà comunicazione all’Ufficio, entro 5 giorni dalla data prevista per l’assunzione in servizio, eventuali casi di impossibilità a presentarsi fornendo le motivazioni a giustificazione dell’impedimento e, se richiesto, i certificati o atti previsti dalle disposizioni normative regolanti la materia;
– recuperare le ore di servizio non prestate in assenza di giustificazione;
– comunicare tempestivamente, in caso di malattia verificatasi nel corso del servizio, l’assenza, facendo recapitare, entro i due giorni successivi all’inizio della malattia, il certificato medico;
– seguire le istruzioni e le direttive date dal responsabile obiettori e dal responsabile del progetto;
– rispettare scrupolosamente l’orario di servizio;
– non assentarsi durante l’orario di servizio dalla sede di assegnazione senza l’autorizzazione del responsabile;
– riprendere il servizio al termine del periodo di licenza o permesso;
– non esercitare altre attività se non nell’ambito di quanto previsto dalla legge e dal regolamento di gestione amministrativa;
– astenersi da comportamenti che possano pregiudicare il buon andamento del servizio;
– astenersi dal divulgare dati o informazioni riservati di cui sia venuto a conoscenza nel corso del servizio.